Scopri tutto su:

: Sono artigiano posso avere un prestito? La risposta è sicuramente si, in effetti tutti possono avere un prestito anche urgente, purchè soddisfino le garanzie richieste dalle banche. Un lavoratore autonomo fa sicuramente più fatica a dimostrare di avere entrate regolari e costanti nel tempo, ma per questo, nel caso non ce la faccia, può sempre trovare un garante e cioè una persona amica o parente che faccia da garanzia al suo posto. Normalmente il garante è una figura che dispone di una buona e solida situazione finanziaria e in forza di questo può garantire per voi. Se voi non restituirete regolarmente le rate del prestito, sarà lui a dover rispondere e la banca chiederà conto a lui per il pagamento che voi non avete fatto.

: Devo scegliere un tasso fisso o un tasso variabile per il mutuo? Quando si accende un mutuo per acquistare una casa, si viene messi di fronte ad una scelta molto importante e cioè lo prendiamo a tasso variabile oppure a tasso fisso? Ma quali sono le differenze tra i due tipi? Il tasso fisso come dice la parola stessa è fisso per tutta la durata del mutuo, pagheremo quindi sempre quel tasso di interesse, di norma quindi offre grande stabilità ad un costo un poco superiore al tasso variabile. Il tasso variabile è ricalcolato dalla banca di solito ogni sei mesi od ogni anno e viene adattato alle condizioni di mercato del momento, se il costo del denaro aumenta anche il tasso variabile aumenta, se invece cala anche esso cala in proporzione. Il riferimento principale è di norma l Euribor che è il tasso di riferimento a livello Europeo.

: Prestito per gli autonomi è impossibile da ottenere? C è molta differenza quando andiamo a chiedere un prestito, se siamo lavoratori dipendenti oppure se apparteniamo alla categoria dei lavoratori autonomi. Nei confronti del lavoratore autonomo, sia esso commerciante o artigiano, le banche nutrono una particolare attenzione e diffidenza. Ma perchè questa diffidenza nei confronti degli autonomi? Questo accade per la differenza nelle garanzie che essi possono offrire, coem sappiamo chi ha uno stipendio ed è assunto a tempo indeterminato può offrire una sicurezza maggiore nella stabilità delle proprie entrate finanziarie. Cosa che invece il commerciante non può garantire, perchè non è sicuro che possa avere entrate stabili o migliori nel tempo, vista anche la situazione di crisi che stiamo vivendo.

: Sono un commerciante come faccio ad avere un prestito? La domanda è ricorrente, la crisi ha fatto si che molti lavoratori autonomi come ad esempio i commercianti o gli artigiani, abbiano sempre più spesso bisogno di denaro fresco per pagare fornitori e per altri problemi legati alle attività che non vanno quasi mai cosi bene come dovrebbero. Le banche lo sanno bene, un lavoratore autonomo difficilmente può avere la certezza di guadagni sempre buoni e stabili e per questi motivi concedono poco spesso il prestito. Questa è una questione di garanzie, ma se non ne potete offrire in prima persona potete sempre trovare un garante che dia quella solidità che voi la momento non potete offrire.

Cerchi ancora ?